Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.

Carattere: Carattere molto piccolo Carattere piccolo Carattere normale Carattere Grande Carattere Molto Grande | Home | Mappa | Usabilità | U.R.P.
Istituto Comprensivo Grazie Tavernelle

Click to download in FLV format (141.56MB)
GLI AUGURI DELLA SCUOLA MARCONI

NATALE PER TUTTI: PER UN MONDO PIÙ GIUSTO

Il 23 dicembre, al Cinema Dorico, gli alunni della scuola media Marconi hanno salutato i professori, i compagni ed i genitori con uno splendido concerto. Quale modo migliore per iniziare le vacanze di Natale?Ecco com'è andata:

 arriviamo a teatro a piedi, snocciolando lungo la via un'allegra processione blu. La platea è gremita, con tutti i posti occupati, i giacconi e gli zaini ammucchiati in ogni cantuccio. I genitori, in attesa già da un po', affollano l'entrata ed i corridoi. C'è davvero un pienone, un gran caldo ed una cert'aria di festa... anche se un po' consumata J I ragazzi del CIR ci aiutano a sistemarci, i professori si danno da fare come meglio possono per trovare una sedia a tutti. Intanto alcuni alunni provano sul palco, con il prof. Camilletti, gli ultimi aggiustamenti. Il prof. Celsi va e viene con strumenti e microfoni. Bene... soundcheck completato. Si fanno le 11... ci siamo!

La Dirigente prende il microfono, saluta tutti ed elogia il lavoro della scuola Marconi. Poi due ragazzi salgono sul palco, presentano i primi pezzi e lo spettacolo ha inizio. Si comincia con un gruppo di tre classi al flauto: brani evocativi, ma anche ritmati per un Natale di pace e di rock J. L'attenzione di tutti è catturata dalla musica. I genitori commentano sottovoce, ma pieni d'orgoglio. Poi si continua: un gruppo entra, un altro esce. Si eseguono pezzi di ogni genere, dalla ballata quattrocentesca ad un brano di Elisa. Le prove musicali sono, di tanto in tanto, interrotte da alunni che raccontano le loro esperienze. Sono alunni stranieri ed hanno storie davvero importanti. Le raccontano nella loro lingua, affiancati da ragazzi del CIR che traducono per il pubblico. Mamma mia! Vengono i brividi solo a pensarci! I nostri compagni di classe, così uguali a tutti gli altri, eppure già con tanta vita alle spalle. Alle loro spalle di adolescenti... piccole come le nostre! Per noi questo è stato uno dei momenti più emozionanti, una di quelle scoperte sconvolgenti, commoventi, tenere e vere che si ricordano per sempre, che aiutano a crescere e che, più di tante altre, mostrano il vero significato del Natale. Chissà, forse quando torneremo in classe e ci ripenseremo, sentiremo l'aria di Natale ogni giorno...

L'altro momento per noi davvero emozionante è stato il coro finale delle classi delle sezioni C ed E. Ad occhio e croce più di 120 alunni! Noi, che in classe ci stiamo e vediamo quant'è difficile, a volte, farci lavorare all'unisono, capiamo che ci vuole davvero un grande carisma per far cantare cinque classi! Grande prof. Luca dei miracoli!! J

Prima una parte di loro, con tutti gli strumenti di una vera orchestra, ha eseguito un medley di canti tradizionali natalizi. Guest star: il prof. Celsi al violino! Davvero bravi, tanto che il pubblico ha chiesto il bis sebbene non fosse l'ultimo numero. A rendere più scenografico l'insieme, i musicisti hanno indossato, a sorpresa, dei cappellini da Babbo Natale. E il prof. Camilletti ha diretto con grande energia, voltandosi, a volte, a coinvolgere un pubblico completamente conquistato.

Poi il coro, per noi il momento clou. Due canzoni: Heal the world, di Michael Jackson e Oh, happy day. I ragazzi sono stati davvero bravi, anche i solisti se la sono cavata egregiamente, ma la cosa più entusiasmante è stato il ritornello di Heal the world, eseguito anche nella lingua dei segni. Abbiamo notato che gli insegnanti e la Dirigente erano particolarmente commossi. Forse per loro è una stata soddisfazione vedere gli alunni così uniti e dignitosi. Forse piangono di gioia perché hanno assistito a qualcosa di veramente unico: quest'anno proprio tutti, italiani e non, credenti e non, udenti e non, hanno potuto sentire le campanelle del Natale!

Grazie a tutti coloro che l'hanno reso possibile: noi alunni della scuola media Marconi, la nostra Dirigente, la Vicaria, i bidelli ed i professori. Ma soprattutto i musicisti: la prof.ssa Piccioni, il prof. Celsi e il prof. Camilletti. GRAZIE


PON 2014-2020

logo pon

Associazione di Volontariato Si Può Fare Onlus


Giornalino Radio Ulna